Calamarata con acciughe al verde, finocchio e pistacchi

Non avevo mai provato  ad abbinare il finocchio, che amo solo crudo, alle acciughe anche se a pensarci il finocchietto col pesce sta benissimo. Ieri però mi é arrivato questo suggerimento da Samanta Cornaviera, bravissima blogger , che ha postato una ricetta di La Cucina Italiana del 1932.

Non avendo in casa tutti gli ingredienti della ricetta originale ho fatto qualche cambiamento, ma il risultato mi è piaciuto molto . Una pasta con le acciughe bilanciata e amalgamata dal gusto fresco della crema di finocchio . L’aggiunta di pistacchi l’ha resa ancor più mediterranea

per 2 persone

180 gr di pasta calamarata

6 acciughe in salsa verde

1/2 finocchio

2 cucchiai di briciole di pane

1 manciata di pistacchi

1 limone non trattato

olio evo qb

 

Tagliare il finocchio a dadini e farlo cuocere in acqua bollente salata finché è diventato morbido. Poi frullarlo insieme a un po’ di acqua di cottura per creare una cremina. Tenere da parte

In una padella antiaderente far tostare le briciole di pane con un filo d’olio insieme ai pistacchi ridotti a pezzettini. Tenere da parte

Nel frattempo far cuocere la pasta piuttosto al dente.

Intanto che la pasta cuoce far sciogliere le acciughe in salsa verde* a fuoco dolce con un paio di cucchiai  d’olio poi aggiungere la crema di finocchi e amalgamare il tutto.

Scolare la pasta e versarla nella padella con la crema d’acciughe. Impiattare completando con le briciole di pane e pistacchi e una spolverata di buccia di limone grattugiata

* in mancanza di acciughe al verde si possono utilizzare acciughe sott’olio e abbondante prezzemolo tritato

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy