Chutney di cipolle rosse

I chutney sono salse d’accompagnamento indiane , agrodolci e speziate , dove spesso vengono mescolati frutta e ortaggi . La prima volta che ne ho sentito parlare è stato più di vent’anni fa leggendo il libro di Salman Rushdie “ I figli della mezzanotte” dove erano meravigliosamente descritti i profumi di questo piatto . Da allora è passato del tempo prima che ne assaggiassi uno , tra l’altro qui da noi e non in India , quindi ho ancora il dubbio, la certezza anzi, di non sapere ancora quale sia il sapore originale.
Questa ricetta ha un gusto mediato sui nostri gusti occidentali , agrodolce ma non eccessivamente speziato , adatto per accompagnare formaggi dal gusto forte, o carni di maiale compresi insaccati.

Chutney di cipolle rosse

Per circa 5 vasetti da 150 ml

4 cipolle rosse (750 gr circa) , anche di Tropea
1 finocchio grande ( 400 gr circa)
80 gr zucchero di canna
100 ml aceto bianco
60 ml olio evo
50 ml porto o marsala
Pepe nero e sale qb

Affettare sottilmente le cipolle sbucciate e il finocchio tagliandoli poi a pezzetti ancora più piccoli, versarli in un tegame dal fondo spesso ( o antiaderente) dove è stato scaldato l’olio. Coprire e cuocere a fiamma bassa per circa 25 minuti.

Aggiungere lo zucchero, l’aceto bianco e il porto ( o il marsala) , un pizzico o due di sale e un paio di macinate di pepe nero. Mescolare bene e lasciar sobbollire dolcemente per quasi un’ora a pentola coperta.

Versare il chutney ancora caldo in vasetti di vetro lavati e sterilizzati . Tapparli e rovesciarli a testa in giù finché si sono raffreddati . In questo modo si ottiene il sottovuoto e si possono conservare in luogo fresco al buio per circa 4 mesi. Tenere in frigo una volta aperti .

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy