Falafel di ceci e fave

I falafel, queste polpette a base di legumi, sono forse uno dei più diffusi cibi di strada del Medioriente e sono alla base delle ricette tradizionali dell’Egitto, Siria, Libano, Israele, Giordania…. Letteralmente la parola pare significhi “con tanti fagioli” dato che appunto l’impasto è fatto di ceci, fave o fagioli o un mix di l’ uno e l’altro. Ogni luogo ha la sua ricetta tradizionale e quella che propongo oggi l’ho trovata in un libro di ricette libanesi ” I sapori del Libano” di Hussien Denmak, cucina che io amo molto visto il grande utilizzo di verdure, legumi e yogurt come base principale dei loro piatti. Avevo provato altri impasti, ma questo, a base di ceci e fave con l’aggiunta di cipolle, peperoni e spezie, mi è sembrato quello giusto ( almeno per i miei gusti, anche se rispetto alla ricetta originale ho diminuito l’aglio e sostituito il coriandolo con prezzemolo e cipollina) per il perfetto equilibrio tra sapore e consistenza non troppo asciutta. Questi falafel li ho abbinati ad un’insalata mista con pomodori e l’immancabile  dressing a base di yogurt greco che si può allungare e insaporire anche con aceto di mele, olio e senape oppure con aglio e cetrioli tritati per dare freschezza al piatto.

falafel di ceci e fave

per 30/40 falafel ca

 

200 gr di fave secche

100 gr di ceci secchi

1/2 cipolla ( io ho usato quella di Tropea)

1/2 peperone rosso

1 spicchio d’aglio senza l’anima

3 cucchiai di prezzemolo fresco e erba cipollina tritate

1 cucchiaino di cumino in polvere

1 cucchiaino di coriandolo in polvere

1 cucchiaino di semi di sesamo

1/2 cucchiaino di sumac ( facoltativo)

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

sale e pepe nero

olio di arachidi per friggere

Mettere in ammollo per una notte ceci e fave separatamente. Scolarli e frullarli in un robot da cucina fino ad avere una consistenza liscia. Tenere da parte.

Frullare anche la cipolla e il peperone, le erbe fresche e l’aglio e unire tutto a ceci e fave. Aggiungere cumino, coriandolo, ( e volendo sumac), bicarbonato, semi di sesamo e insaporire con sale e pepe mescolando bene. Per avere un impasto più morbido aggiungere 1 o 2 cucchiai di acqua e lasciarlo riposare per circa un quarto d’ora al fresco.

Formare delle polpette tonde od ovali con un cucchiaio di composto alla volta e friggerle in olio di arachidi bello caldo. Scolare i falafel su carta da cucina e servirli ancora caldi.

 

 

 

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy