Orto da tavolo, un pinzimonio alternativo

Pensando al pinzimonio forse si pensa solo all’estate, ma secondo me le verdure crude non dovrebbero mai mancare quando si offre un aperitivo o una cena a buffet. E questo è un modo alternativo per presentare un pinzimonio. Si possono suddividere le verdure in singoli bicchieri, come nella foto, oppure preparare delle porzioni singole in cui si mescolano tutte insieme….o ancora disporle a proprio gusto in un contenitore basso e largo, purché sia trasparente. L’idea è proprio quella di creare dei mini orti trompe l’oeil, dove al posto della terra mettiamo del pane nero condito e aromatizzato.

orto da tavolo, un pinzimonio alternativo

 

per 6 persone ca

1 cuore di sedano, carote fresche bio, rapanelli, finocchi,trevigiana …

3 o 4  fette di pane nero

2 cucchiai di olive nere denocciolate ( o paté d’olive)

1 manciata di erbette miste (erba cipollina, prezzemolo…)

olio evo qb

sale, pepe qb

 

E’ difficile dare per questa “ricetta” delle dosi precise perché ovviamente in tavola si possono presentare solo dei piccoli assaggi oppure il contrario, quindi mi limito a fornire indicazioni piuttosto generiche. Ognuno poi le adeguerà alle proprie esigenze.

Innanzitutto vanno presentati ortaggi molto freschi e di coltivazione biologica… visto che li consumiamo crudi dovremmo gustarne appieno il loro sapore. Si devono lavare all’ultimo momento per non farli annerire e , dove presente, va conservata la parte fogliare proprio per dare l’effetto “orto” .

Per preparare il “terriccio”  inserire in un mixer il pane nero, le erbette, le olive denocciolate, un pizzico di sale ( e volendo anche pepe) e qualche cucchiaio d’olio. Si deve ottenere un composto umido che poi verrà mangiato insieme agli ortaggi. Il gusto delle olive può prevalere su quello del pane per cui ognuno è ovviamente libero di modificare a suo piacimento le proporzioni tra gli elementi.

Versare il pane aromatizzato sul fondo di ogni bicchiere o altro contenitore trasparente e infine disporre ordinatamente la verdura pulita che in precedenza è stata però passata velocemente in un po’ d’olio evo, per farla aderire meglio al pane.

 

 

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy