Pasta con sugo di polpette

Noi Italiani siamo conosciuti nel mondo per questa pasta col sugo di polpette, ma da noi in realtà non è così frequente se non sporadicamente al sud. In casa mia amano tutti le polpette che sono ormai diventate il mio cavallo di battaglia, e allora ho deciso di provare questo abbinamento che può diventare un gustoso piatto unico, oltre che in famiglia, anche in una cena tra amici. Si possono usare sia spaghetti o linguine oppure pasta corta, tipo mezze maniche, quest’ultima più adatta per un buffet perché più facile da gustare in piedi.

pasta con sugo di polpette

per 4 persone – con queste dosi vengono circa 40 polpette piccole

300 gr di carne di manzo trita

100 gr di mortadella

3 fette di pan carré senza bordo

1/2 tazza di latte

1 uovo

2 cucchiai di grana grattugiato

pangrattato qb

sale, pepe, 1 pizzico di peperoncino, noce moscata

1 manciata di foglie di basilico

1 scalogno grande

500 ml di passata di pomodoro

olio evo e di semi qb

350 gr di spaghetti o pasta corta

 

Versare in un robot da cucina la carne, la mortadella e il pane ammollato nel latte e poi strizzato. Tritare il tutto, aggiungere l’uovo, il sale e il pepe, una grattata di noce moscata e il formaggio grattugiato. Mescolare bene ed eventualmente insaporire ancora con sale  pepe. Se l’impasto fosse troppo morbido aggiungere un po’ di pangrattato e riporlo in frigo per circa mezz’ora dopo averlo coperto con una pellicola.

Nel frattempo tritare lo scalogno e farlo “rosolare” delicatamente con due cucchiai d’olio evo (a fuoco basso) in una casseruola antiaederente sufficientemente grande a contenere sia il sugo di pomodoro che le polpette. Aggiungere un paio di cucchiai d’acqua allo scalogno per non farlo dorare troppo e quando è diventato trasparente versare la passata di pomodoro insieme a mezzo bicchiere circa di acqua.

Coprire il sugo e farlo cuocere a fuoco basso per 10/15 minuti dopo averlo insaporito con sale, un pizzico di peperoncino e una manciata di foglie di basilico.

A parte preparare delle polpette grandi come un uovo di quaglia e impanarle. Far scaldare un velo d’olio ( io preferisco usare metà olio di semi e metà d’oliva) in una larga padella antiaderente e farvi rosolare uniformemente ma velocemente le polpette.

Versare poi le polpette nel sugo e completare la cottura a fiamma bassa e coperte. Per un buon risultato ci vuole almeno un’ora di cottura ma si può arrivare anche a un’ora e mezza. La cottura lenta farà diventare il sugo ancora più buono, bisogna solo avere l’accortezza di non farlo asciugare troppo, eventualmente aggiungere un po’ d’acqua calda.

Cuocere la pasta al dente, scolarla  e condirla col sugo ancora caldo. Io non aggiungo altro formaggio

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy