Polpettine di quinoa alle verdure

Della quinoa ne parlano tutti, della sua proprietà di essere utilizzata come un cereale pur non essendo un cereale ( è una chenopodiacea come lo spinacio) quindi utile per chi ha intolleranze o per chi soffre di glicemia alta dato il suo quasi nullo indice glicemico.

Ma come si usa in cucina ? Bisogna considerarla alla stregua di un cous cous e condirla di conseguenza, con pesce o carne al sugo oppure con pomodorini limone etc come un taboulè . L’altro giorno ho fatto bollire la quinoa che avevo in dispensa per farne appunto un’insalata primaverile ma mi sono dimenticata la pentola sul fuoco ! Che fare allora ? Di buttare tutto non se ne parla proprio nella mia cucina ( anche se a volte dovrei farlo perché non sempre la cucina degli avanzi è sempre salutare ) e allora ecco trasformato questo ammasso di quinoa collosa in polpette alle verdure . Il risultato è stato superiore alle aspettative , provare per credere ! Non è necessario però sbagliare la cottura.

 polpette di quinoa e ortaggi

500 gr quinoa già cotta

1 porro

5 peperoni friggitelli

1/2 peperone rosso

2 zucchine piccole

1 carciofo

1 uovo

2 cucchiai erbette verdi miste tritate; prezzemolo, erba cipollina, erba aglina, maggiorana

1/2 limone

3 o 4 cucchiai pangrattato

Olio evo

Sale, pepe di sitchuan qb

Far cuocere la quinoa in acqua bollente salata x 20 minuti. Intanto in una padella antiaderente far stufare in un paio di cucchiai di olio tutte le verdure ( precedentemente lavate e ripulite delle parti non utilizzabili) tagliate a pezzetti. Eventualmente se si dovessero asciugare troppo aggiungere un po’ d’acqua tiepida. Far cuocere fino a quando sono diventate tenere poi regolare di sale e pepe.

Lasciar intiepidire e frullare tutto in un robot da cucina . In una ciotola mescolare le verdure , la quinoa cotta e scolata, le erbette tritate . Aggiungere l’uovo e un pizzico di sale e paprika ( facoltativa) . Solitamente l’impasto risulta molto morbido ed è consigliabile aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato x renderlo più compatto. Far raffreddare mezz’ora o più in frigo poi preparare delle piccole polpette da passare nel pangrattato . Disporre le polpette su una teglia rivestita di carta forno leggermente oliata , distribuire ancora un velo di olio evo e infornare a 200 gradi x 15/20 minuti circa o finché si sono dorate.

Servire con qualche goccia di limone e un contorno di insalata mista

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy