Salame di cioccolato fondente

É forse uno dei dolci al cioccolato più conosciuti e come spesso accade ognuno ha la sua ricetta personale. Erano anni che non mi cimentavo con questo dessert considerandolo troppo “pesante” anche se buono e goloso. Un pezzo di cioccolato fondente avanzato in frigo dall’inverno mi ha convinto a prepararne un “salame” da portare a cena da amici. Cercavo però una ricetta più sana rispetto alla classica che contempla anche burro, zucchero e uova. Così cercando sul web ho trovato, tra le tante, la ricetta di Marco Bianchi e quella di Montersino e le ho “mescolate”. Il risultato? Un salame al cioccolato buonissimo e anche sano visto che é senza burro, uova e zucchero aggiunto ( adatto inoltre anche ai vegani se si utilizzano i giusti biscotti).  Fatto sta che é stato spazzolato all’istante e io lo devo rifare perché mi é rimasto un certo languorino e stasera farei volentieri il bis.

Per 4/6 persone

 

250 gr cioccolato fondente

220 gr biscotti secchi

5 o 6 amaretti

1 tazzina di caffè amaro

60 ml di latte di mandorla

3 cucchiai di rum

1 manciata di nocciole tostate

zucchero a velo   Qb

olio di riso o altro olio vegetale qb

 

Far fondere il cioccolato, a bagno Maria o in microonde, insieme al latte. Sbriciolare i biscotti e gli amaretti e mescolarli al cioccolato fuso insieme alle nocciole, al rum e al caffè.

Ungere leggermente un foglio di carta forno con l’olio tamponando leggermente l’eccesso ( questo serve per non far attaccare il salame alla carta) . Versare l’impasto al cioccolato al centro del foglio dandogli una forma cilindrica. Avvolgere il salame strettamente con la carta e riporlo in frigo per almeno 6 ore prima di servirlo. Per solidificarlo più in fredda metterlo in freezer.

Al momento di servirlo cospargerlo di zucchero a velo e tagliarlo a fette di un cm.

 

 

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy