Sciroppo ai fiori di sambuco

Se vedete dei sambuchi fioriti in giro ( adesso è il momento giusto) lontano dalle vie più trafficate, raccogliete qualche fiore e correte a casa a preparare questo sciroppo. Quest’estate potrete godere di una bevanda molto rinfrescante dal delicato aroma floreale. Basterà sciogliere due o tre cucchiai di sciroppo in ogni bicchiere di acqua, meglio ancora se fresca e frizzante, insieme a una fetta di limone.

Questa ricetta me l’ha data tempo fa la gentilissima titolare di un agriturismo in Val di Cembra , che ancora ringrazio.

Molti preparano anche un cocktail di nome Hugo, mescolando lo sciroppo con del prosecco. Ecco la ricetta tratta dal sito Wine Dharma…cocktail Hugo è un concentrato di freschezza, un aperitivo irresistibile, ma facilissimo da preparare: riempite un calice di Prosecco, aggiungete due foglie di menta, un filo di sciroppo di melissa e un goccio di soda.

 

Sciroppo di sambuco

per 1 l di sciroppo circa

 

12/15 fiori

3 limoni

1 l d’acqua

1 kg zucchero

 

Sciacquare delicatamente i fiori freschi appena colti e a cui è stato tolto il gambo. Disporli a strati in un recipiente grande ( di vetro o ceramica) alternandoli ai limoni tagliati a fette sottili.

Premere leggermente e versare l’acqua cercando di tenerli immersi. Coprire il recipiente e lasciar riposare in luogo fresco per circa 24/36 ore.Non superare le 48 ore altrimenti il macerato può iniziare a fermentare.

Filtrare il macerato con un colino a maglie strette e poi strizzare con un telo ben pulito la parte rimanente di fiori e limoni in modo da estrarre bene tutto il succo. Pesare tutto il  succo ricavato e aggiungere lo stesso peso di zucchero ( circa un kg).

Far bollire lo sciroppo a fiamma piuttosto bassa per circa 15 minuti e imbottigliarlo ancora caldo in bottiglie di vetro sterilizzate. Dato che non si sono aggiunti conservanti come acido citrico o aceto, lo sciroppo va conservato in frigo fino al momento del consumo. In caso contrario, se si volesse conservarlo in una dispensa fresca, al momento della bollitura aggiungere anche 1 bicchiere di aceto di mele.Per preparare una bibita dissetante lo sciroppo va diluito in acqua fredda, meglio se frizzante, con dosi 1:6 circa ( una di sciroppo e sei di acqua). Una fetta di limone completa il tutto

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy