Scones con confettura di melone bianco

Gli scones, tipici dolcetti inglesi ( di origine scozzese) serviti all’ora del tè, non sono famosi da noi eppure sono talmente facili e veloci da preparare che meriterebbero di essere più conosciuti ed apprezzati. Esistono versioni leggermente zuccherate, come in questa ricetta, quelle neutre e quelle salate. Tutte contengono poco burro e una piccola dose di latte, non necessitano né di lunghi impasti né di attese per la lievitazione. In mezz’ora possono essere preparati e cotti per poi essere serviti tiepidi con confetture, panna montata, creme fraiche, mascarpone…

L’altro giorno ho bevuto un tè con delle amiche alla Fondazione Feltrinelli e l’hanno proprio accompagnato con scones e tartinette.  I primi talmente buoni che mi è rimasta la voglia fino ad oggi e allora ho voluto provare una ricetta trovata nel web ( altre le avevo già provate, come questa di un paio di anni fa http://www.dallortoalpiatto.info/scones-con-composta-di-fragole-e-rabarbaro/).

Sono venuti bene ma non ho ancora raggiunto la perfezione…quindi non sarà l’ultima versione.

Riporto le dosi trovate su un sito della BBC, anche se io al posto del latte vaccino ho usato quello d’avena che avevo già aperto. In realtà più si utilizza un liquido con elevata componente grassa più gli scones risultano morbidi. Inoltre i tempi di cottura possono variare da forno a forno, ricordando che più i dolcetti sono piccoli più i tempi si accorciano. Io ho indicato una media ed ognuno faccia le sue considerazioni.

Ps- a breve proverò la versione salata, magari alla zucca.

 

per 25/30 scones di 4 cm diam.

225 gr farina auto lievitante

55   gr burro

120/140 ml latte ( io ho utilizzato quello d’avena)

25 gr di zucchero canna

1 pizzico di sale

1 uovo o altro latte x la lucidatura

Mescolare la farina, il sale e il burro a pezzetti lasciato prima ammorbidire a temperatura ambiente. Amalgamare bene con la punta delle dita finché si ottengono delle briciole.

Aggiungere lo zucchero mescolandolo omogeneamente all’impasto, quindi versare il latte poco per volta finché si é formato un panetto piuttosto sodo anche se leggermente appiccicoso. L’impasto non deve essere lavorato troppo altrimenti gli scones diventano più duri.

Mettere in frigo per circa mezz’ora .
Nel frattempo portare il forno a 200 gradi.

Togliere l’impasto dal frigo e lavorarlo su un piano con un po’ di farina, stenderlo a 2 cm di spessore.

Ricavare dei cerchi con un piccolo taglia biscotti ( io di 4 cm) e distribuire gli scones su una teglia rivestita di carta forno. Spennellarli con uovo leggermente sbattuto oppure del latte.

Infornare in forno caldo per 15 min circa, finché si sono dorati in superficie.

 

Per la confettura di melone bianco

1 kl di polpa di melone bianco

500 gr zucchero

1 limone

Togliere buccia e semi dal melone, tagliarlo a pezzetti di 3 cm e versarlo in un recipiente in vetro insieme allo zucchero e al succo del limone. Coprire con pellicola e far riposare in frigo per almeno 6 ore.

Travasare il melone insieme al succo che si è formato in una casseruola capace, meglio se antiaderente. Far sobbollire per 10 minuti poi togliere i pezzi di melone e tenerli da parte.

Far ridurre a fiamma medio bassa il succo sciropposo finché si è ridotto della metà, aggiungere quindi il melone tenuto da parte e lasciar cuocere per altri 10/15 minuti. Ridurre in purea con un frullatore a immersione e continuare la cottura quel tanto che basta per la prova del piattino ( versando un cucchiaino di confettura su un piattino freddo di frigo, inclinandolo in verticale il composto non deve scivolare subito via, ma muoversi lentamente).

Versare la confettura in barattoli di vetro sterilizzati , chiuderli con tappi ermetici e rovesciarli finché sono diventati freddi

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy