Torta di rose alle mele

Anche questo è un dolce di famiglia di cui avevo perso la ricetta. Arriva dal ramo trentino materno e il ricordo delle estati passate in quel piccolissimo paese in Val di Cembra ( ora patria del Muller Thurgau) è indissolubilmente intrecciato anche al profumo di questa torta. Ho dovuto ricostruire la ricetta unendo spezzoni di altre trovate sul web, ma la particolarità delle mele nella farcitura ne fa un originale ancora inedito…credo!

L’impasto che sa di pane con una nota appena dolce unito al sapore del caramello che avvolge le mele rende questa torta una delle mie preferite. Ovviamente la torta della zia, farcita con le mele degli alberi dietro casa e col burro ricavato dal latte della sua mucca, rimane purtroppo ineguagliabile.

torta di rose alle mele

per l’impasto:

150 ml di latte

3 cucchiai di olio di semi

3 tuorli d’uovo

1 cucchiaio di zucchero

la scorza di 1 limone

350 gr di farina

1 cubetto di lievito di birra

sale

Per la farcitura

150 gr di zucchero

150 gr di burro

3 o 4 mele golden

 

Mescolare il latte tiepido con il lievito di birra sbriciolato, aggiungere poi l’olio di semi, i tuorli, lo zucchero e la scorza di limone e mescolare. Versare a poco a poco  la farina e un pizzico di sale e continuare ad impastare bene con le mani finché si è formata una palla morbida e liscia. Chi vuole può ovviamente utilizzare le impastatrici elettriche ma io non ne ho dimestichezza. Far quindi lievitare l’impasto coperto con un telo in un luogo tiepido per almeno 1 ora.

Con le fruste elettriche montare lo zucchero e il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, fino a formare una spuma chiara. Sbucciare le mele e tagliarle a fette piuttosto sottili appena prima di farcire la torta altrimenti anneriscono.

Stendere la pasta con il matterello formando un quadrato o rettangolo,  spalmarlo uniformemente con la crema di burro e zucchero e completare la farcitura con uno strato di fette di mela leggermente sovrapposte  e disposte regolarmente. Arrotolare il tutto delicatamente fino a formare un rotolo.

Tagliare il rotolo in pezzi di circa 6/7  cm di altezza e disporli in piedi ( con le superfici tagliate disposte verso il basso e l’alto) in una tortiera di 30 cm di diametro  foderata di carta forno. Ciascun pezzo va distanziato dagli altri di circa 1 cm. Per dare la forma di rose, aprire leggermente i bordi superiori. Lasciare lievitare ancora un’ora e poi infornare a 180 gradi per circa 30/40 minuti o finché la superficie si è dorata.

 

Leave a comment


Name*

Email(will not be published)*

Website

Your comment*

Submit Comment

© Copyright 2014 Dall'orto al piatto - Credits Anyway Milano
Privacy Policy | Cookie Policy